Recensione KLIM AIM: mouse da gaming retroilluminato USB

klim-aim

È comodo, economico, preciso, ha le macro, i DPI regolabili e i pulsanti programmabili… Ecco il nuovo mouse da gaming di KLIM!  

Qualche mese fa abbiamo recensito lo Skill, un mouse da gaming prodotto da KLIM che ci aveva sorpreso per il suo rapporto qualità-prezzo. Oggi abbiamo in prova il nuovo KLIM AIM che a primo impatto sembra promettere molto bene.  

Contenuto e confezione

Il mouse viene venduto insieme a una piccola guida e le istruzioni per diventare tester KLIM, il tutto all'interno di un packaging piuttosto notevole. Una volta estratto dalla sua confezione si percepisce subito un senso di solidità, trasmesso soprattutto dalla qualità dei materiali di costruzione e dal peso di circa 160g. Anche il lungo cavo USB in nylon intrecciato è abbastanza resistente, inoltre, le sue caratteristiche eviteranno problemi di aggrovigliamento.  

Design e materiali

Il KLIM AIM è interamente rivestito in teflon migliorato che al tatto restituisce una sensazione di comfort, grazie anche alla sua ergonomia che accompagna bene il palmo della mano riducendo al minimo l'affaticamento dei tendini e del polso, anche dopo lunghe sessioni di gioco.

Sulla parte superiore, oltre ai classici tasti (sinistro e destro) sono presenti il pulsante per la regolazione dei DPI e lo scroller che funge anche da pulsante aggiuntivo, quest'ultimo è rivestito in gomma al fine di migliorare l'aderenza durante l'utilizzo.

Sul fianco sinistro, troviamo invece i tasti avanti e indietro e una superfice antiscivolo, presente anche sul fianco destro, che consente un ottimo grip. Infine sulla base è presente un sensore laser di ultima generazione con 2ms di risposta.

Grazie alla sua conformazione, può essere usato anche dai mancini, ma si andranno inevitabilmente a "perdere" i tasti avanti e indietro presenti sul fianco sinistro. 

Caratteristiche tecniche

Il mouse misura 128 X 67 X 41mm ed è dotato di una particolare retroilluminazione RGB multicolore che illumina il logo e ne accompagna i profili. Funziona benissimo in modalità plug and play ma installando i driver per Windows, disponibili sul sito ufficiale, è possibile personalizzare la retroilluminazione scegliendo il tipo di effetto, l'intensità, la luminosità e la velocità del colore.

Sempre attraverso il pannello di configurazione dei driver è possibile scegliere 4 differenti livelli di DPI da assegnare all'apposito tasto. DPI che possono arrivare fino a 7000, nonostante le indicazioni sulla confezione e sul manuale riportino erroneamente 3500 DPI.

E ancora:

  • Assegnare comandi differenti ai tasti;
  • Settare la velocità del mouse, dello scroller e del doppio click;
  • Creare macro per eseguire diverse azioni con un singolo tasto premuto;
  • Configurare il mouse per i mancini.

Conclusioni

Considerato il prezzo di 19,90 Euro ritengo che il KLIM AIM sia un best buy per chi è alla ricerca di un mouse da gaming solido, funzionale ed economico. Attraverso la regolazione dei DPI è possibile ottenere la massima precisione durante il gioco e grazie all'uso delle macro saremo in grado di eseguire sequenze di tasti lunghe o difficili .

E non finisce qui, se ci dovessero essere ancora dubbi sulla qualità di questo prodotto, l'azienda offre una garanzia eccezionale di 5 anni. 


Guada la video recensione

Disattivare i messaggi doppi su iPhone
Spegnimento automatico di Windows 10

Related Posts

 

Benvenuto

Close

Clicca sui pulsanti qui sotto per seguirci, non te ne pentirai...