Come disdire il nuovo canone RAI in bolletta

Come disdire il nuovo canone RAI in bolletta

Come previsto dalla nuova Legge di Stabilità 2016, la riscossione del Canone RAI avverrà tramite addebito sulla bolletta dell'energia elettrica a partire dal 1 gennaio 2016.

 

Canone RAI in bolletta quanto e quando si paga

L’importo del canone RAI ordinario sarà pari a 100 Euro e si pagherà in dieci rate mensili da gennaio Gennaio a Ottobre.
Unicamente per l'anno 2016, la prima rata (compresa dei mesi precedenti) sarà addebitata nella fattura relativa ai servizi elettrici successiva al 1 Luglio 2016.

 

Chi è obbligato a pagare il canone RAI 

Il Canone tv Ordinario riguarda la detenzione nell’ambito familiare (abitazione privata) di uno o più apparecchi atti o adattabili alla ricezione delle trasmissioni radio televisive. (art. 1 e 2 R.D.L. 21-2-1938 n. 246 e modificazioni successive).

Saranno effettuati controlli incrociati da parte dell'Agenzia delle Entrate e chiunque abbia un contratto con un fornitore di energia elettrica presso la sua residenza anagrafica sarà soggetto al pagamento del canone, tuttavia l’abbonamento RAI è dovuto una sola volta, anche nel caso in cui l’abbonato detenga più apparecchi, perfino presso diverse abitazioni.
In altre parole, chi possiede una seconda abitazione dove è presente un televisore, non dovrà pagare un secondo abbonamento.

 

Chi può disdire il canone RAI e chi non deve pagarlo 

Sono esclusi dal pagamento del canone RAI tutti coloro che alla data del 1 Gennaio 2016 non sono abbonati RAI e non detengono un apparecchio televisivo atto o adattabile alla ricezione delle radioaduzioni, restano esclusi pertanto anche i possessori di computer, tablet o smartphone ma è necessario che questi siano privi di sintonizzatore TV.

Particolari categorie, sono invece esenti dal pagamento del canone RAI:

  • Soggetti di età pari o superiore a 75 anni con un reddito annuale inferiore a 8.000 Euro;
  • Locatori di immobili che hanno mantenuto il contratto di fornitura dell'energia elettrica a loro nome, in questo particolare caso dovrà essere l'inquilino locatario, nel caso in cui fosse in possesso di una TV, a pagare il Canone RAI;
  • Militari delle Forze Armate Italiane che vivono in ospedali militari, case del soldato e sale convegno;
  • Diplomatici e personale NATO;
  • Imprese che vendono o riparano TV.

 

Come disdire il canone RAI 

Coloro i quali intendono revocare il canone RAI dovranno comunicarlo all'Agenzia delle Entrate per mezzo di una “dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà” ai sensi dell'art 46 D.P.R.28 Dicembre 2000 n 445.
La dichiarazione dovrà essere spedita tramite raccomandata A/R alla francese (senza busta) e inviata per conoscenza anche all’azienda fornitrice di energia elettrica, l'Agenzia delle Entrate metterà a disposizione entro il prossimo luglio, un modulo per la disdetta.

Nella dichiarazione è bene essere esaustivi, dichiarando ad esempio l'eventuale cessione a terzi di apparecchi televisivi e indicando le generalità e il domicilio del nuovo possessore.

Nel caso in cui l'utente non abbia apparecchi televisivi dovrà fornire un’adeguata documentazione, ad esempio, eventuale ricevuta di rottamazione, denuncia per furto o in caso di morte dell’abbonato, l'erede dovrà comunicare data e il luogo del decesso.

Anche chi in passato ha disdetto l'abbonamento per suggellamento del televisore dovrà inviare disdetta poiché la procedura di suggellamento non è più prevista, sarà quindi necessario disfarsi della TV suggellata. 

 

NB: La suddetta comunicazione è valida esclusivamente per l’intera durata dell’anno in cui è presentata, quindi è necessario inviare la dichiarazione all'inizio di ogni nuovo anno.

  

ATTENZIONE: Chiunque dichiari il falso è responsabile penalmente delle proprie dichiarazioni.

  

Cosa succede dopo la disdetta del canone RAI

Il canone RAI non sarà più addebitato in bolletta ed ogni eventuale addebito dovrà essere rimborsato. 

Ti consigliamo anche di leggere l'articolo Canone Rai, attenzione agli arretrati

Da Bing a Google, come cambiare motore di ricerca ...
PlayStation Network di nuovo online dopo il down d...

Forse potrebbero interessarti anche questi articoli