Il miglior mouse per chi soffre della sindrome del tunnel carpale

Il-miglior-mouse-ergonomico-per-la-sindrome-del-tunnel-carpale

Non è affatto raro che, chi lavora tutti i giorni al PC, possa soffrire di dolori al polso o alla mano. In questa guida ti mostrerò quali sono i migliori mouse per tunnel carpale, dei dispositivi ergonomici studiati per migliorare la condizione lavorativa di chi passa tante ore al computer e soffre di questi disturbi. 

Molto probabilmente non è la prima volta che senti parlare della "sindrome del tunnel carpale", un disturbo piuttosto comune che può causare dolore e senso di debolezza al polso e alla mano. Chi passa diverse ore al PC e comincia ad accusare questi problemi non è detto che abbia questa sindrome, che comunque deve essere diagnosticata da un professionista, piuttosto è più probabile che soffra di tendinite o lesioni da sforzo ripetitivo. Disturbi altrettanto fastidiosi che possono comportare dolore alla mano e al polso causato dalla ripetizione continua di un singolo movimento, come ad esempio l'uso ininterrotto del mouse o della tastiera.

In particolare, chi usa un mouse tradizionale dovrebbe evitare, per quanto possibile, che la mano assuma una posizione innaturale, poiché nel tempo potrebbe risentirne e iniziare ad avvertire dolore al polso o alla mano.

Mouse ergonomico per tunnel carpale vs mouse tradizionale

Un mouse ergonomico, studiato per chi soffre di dolore alla mano vincola il polso e la mano ad assumere una posizione più naturale e confortevole, diminuendo di conseguenza l'usura dei tendini. Molti di questi hanno un design verticale e sono dotati di altri accorgimenti importanti, come pulsanti più comodi da raggiungere, poggia pollice, trackball e possibilità di modificare l'inclinazione.Tra questi la trackball e l'inclinazione verticale, sono le caratteristiche più importanti che ogni mouse ergonomico per la sindrome del tunnel carpale dovrebbe avere. 

Se con i mouse tradizionali bisogna spostare l'intero mouse per muovere il cursore sullo schermo, con i mouse ergonomici dotati di trackball è sufficiente far scorrere la trackball sotto il pollice. Un'ottima soluzione per limitare i movimenti del polso e del braccio che potrebbero peggiorare l'infiammazione. 

Chi è abituato a un mouse tradizionale potrebbe lamentare qualche difficoltà ad adattarsi a questa soluzione, ma secondo alcuni test la maggior parte degli utenti riesce ad abituarsi in meno di una settimana e afferma di non voler più tornare al mouse tradizionale. 

Anche l'inclinazione del mouse è un elemento importante, poiché i mouse tradizionali "costringono" il polso in una posizione poco confortevole, dove il braccio si trova in posizione estesa e il palmo della mano verso il basso. Al contrario un mouse verticale riesce ad alleviare la pressione dal polso e l'affaticamento dell'avambraccio perché pone la mano in una posizione molto più naturale, riducendo sensibilmente il dolore alla mano e al pollice.

Il miglior mouse ergonomico per la sindrome del tunnel carpale

Di seguito una guida all'acquisto che ti aiuterà a scegliere il miglior mouse per tunnel carpale per le tue esigenze.

Certamente alcuni di questi mouse potrebbero sembrare costosi, ma se pensiamo che possono portare sollievo a chi usa il mouse anche 8 ore al giorno come i professionisti del settore informatico, il prezzo è un fattore trascurabile. Soprattutto alla luce del fatto che piccoli problemi nel lungo periodo possono diventare patologie importanti che, oltre a minare la salute, rappresentano un dispendio di tempo e denaro.

Logitech MX Ergo 

Considerato il miglior mouse ergonomico per la sindrome del tunnel carpale, il Logitech MX Ergo è un vero concentrato di tecnologia.

Grazie alla sua capacità di cambiare la sua inclinazione da 0° a 20° riesce ad adattarsi al meglio a qualsiasi esigenza. Sarà sufficiente posizionare la mano sul mouse il quale si posizionerà nella giusta inclinazione.

È anche provvisto di una trackball che aiuta ad alleggerire il carico muscolare, inoltre usando il pulsante "Modalità di precisione", è possibile passare agevolmente dallo scorrimento ‎ad alta velocità a quello ad alta precisione.

Grazie alla tecnologia Bluetooth può essere connesso con 2 dispositivi contemporaneamente usando il ricevitore Unifying in dotazione o il Bluetooth del computer.

Il produttore dichiara una durata della batteria ricaricabile di ben 4 mesi se a piena carica, valore che ovviamente può variare in base al tipo di utilizzo.


Logitech M570 – Mouse Wireless con Trackball

Il Logitech Wireless Trackball M570 è molto simile al Logitech MX Ergo, tuttavia ci sono 2 differenze sostanziali per le quali non si trova nella prima posizione di questa "classifica". La prima è che non consente nessuna inclinazione, la seconda è che la sensazione al tatto non è paragonabile a quella di Mx Ergo.

Punto a favore di questo device è sicuramente il prezzo, infatti è possibile trovarlo intorno alle 40 Euro.


Logitech MX Vertical

Questo mouse verticale è un nuovo arrivato in casa Logitech che, seppure sprovvisto di trackball, promette di ridurre lo sforzo muscolare del 10% grazie alla sua ergonomia. Tuttavia, per ovvie ragioni, l'assenza della trackball può essere un fattore positivo per chi soffre perlopiù di dolore al pollice. In ogni caso, come specificato dalla stessa casa produttrice, pare che richieda un movimento minore della mano​, pari 4 volte in meno rispetto a un mouse tradizionale.

Essendo un prodotto di ultima generazione è dotato di porta USB-C per la ricarica, sensore ad alta ‎precisione e pulsante per modificare la velocità del cursore.

Anch'esso può essere collegato a più dispositivi contemporaneamente per mezzo del ricevitore Unifying o il Bluetooth del computer e mantiene una carica di circa 4 mesi in condizioni ottimali.

iPhone: come riprodurre l'audio di YouTube in back...
Infinity: due mesi gratis per l’emergenza Coronavi...
 

Articoli correlati