Empatia, clic e visualizzazioni: le regole del successo su Youtube

Youtube-1

Tra i canali virtuali più popolari che da sempre ci fanno compagnia e rappresentano contenitori trasversali ricchi di musica, video e informazioni curiose, c'è senza dubbio Youtube.  

Si lega a doppio filo con alcune di quelle che vengono definite "professioni del futuro", dal momento che configura una macro struttura ideale per svolgere attività di content marketing. È la piattaforma perfetta per il proliferare dei cosiddetti "youtuber" e rappresenta un tool imprescindibile per tutti coloro che hanno un blog o vogliono lanciarlo, visto che chiunque - è questa la regola aurea - può caricare e mettere in condivisione materiale video online. 

Anche per chi è alle prime armi, il processo di upload è piuttosto semplice: è sufficiente creare un account in modo gratuito, per poi iniziare subito a caricare contenuti. La parte più importante, quella per strutturare la quale servono fantasia e creatività - oltre che empatia - è rappresentata dal "visual". Una professione del futuro strettamente connessa alla piattaforma è quella degli "youtuber", che con i contenuti video lavorano e guadagnano. Ci sono accorgimenti tecnici che consentono di ottimizzare i vari passaggi e aumentare le possibilità di successo di un video (tradotto: aumentare clic e visualizzazioni), per esempio migliorare il titolo e il testo a corredo del materiale caricato e condiviso. Inoltre, sarà utile precisare che esistono dei canali dove gli youtuber comprano visite per Youtube, in modo da agire sulla propria autorevolezza. Queste persone utilizzano la webcam per comunicare, registrando video che il più delle volte riguardano esperienze di vita personali, aneddoti e consigli: sono titolari del materiale caricato e ne possiedono il copyright, in relazione al contenuto artistico o grafico.

Le tipologie di youtuber e le strategie per farsi strada online 

In genere si fa riferimento agli youtuber per apprendere determinate informazioni e curiosità in relazione ad ambiti ricorrenti, per esempio moda o videogiochi. Sono queste alcune delle aree tematiche nelle quali si sviluppano le personalità degli youtuber di maggior successo. L'empatia e la proprietà di linguaggio, semplice e diretto anche quando si sta parlando di concetti complessi, sono la regola per "arrivare" meglio al pubblico. 

Con il tempo e l'esperienza questo lavoro può diventare davvero remunerativo, ecco perché sempre più ragazzi scelgono di avvicinarvisi. Solo all'apparenza farsi strada nel pianeta virtuale di Youtube è semplice, anche perché il numero di youtuber è cresciuto a dismisura: per affermarsi oppure lavorare sulla propria notorietà sono infatti in molti a scegliere di aumentare le proprie visualizzazioni reali attraverso dei canali ad hoc. Il motivo è presto detto: le regole della piattaforma sono diventate sempre più stringenti e oggi per iniziare a monetizzare il proprio canale sono necessari almeno mille iscritti e 4mila ore di visualizzazioni. Tra i metodi di guadagno connessi a Youtube ci sono poi ad esempio anche gli abbonamenti al canale oppure la possibilità di attuare merchandising. Nel primo caso occorre avere 30mila o più iscritti, a quel punto si potrà richiedere una quota fissa agli utenti per guadagnare dal loro supporto a cadenza mensile, mentre nel secondo - una volta superata la soglia dei 10mila iscritti - diventa possibile realizzare e vendere t-shirt, cappellini e altri oggetti con un logo personale stampato sopra.

Salvare Word in PDF mantenendo segnalibri, link e ...
Recensione Nomad Base Station: la base ricaricabil...
 

By accepting you will be accessing a service provided by a third-party external to https://www.why-tech.it/

Articoli correlati