8 minuti di lettura (1571 parole)

Recensione PrivadoVPN: massima sicurezza e privacy (anche gratis)

PrivadoVPN

Una VPN veloce e sicura che si avvale di un elevato sistema di crittografia e una rigorosa politica no-log. Interessante la possibilità di utilizzarla gratuitamente con un limite di 10GB mensili, non male per chi non ha grandi necessita o per chi desidera testare per bene il servizio prima di passare ad un piano a pagamento che al momento prevede il 77% di sconto per i nostri lettori sul piano annuale con garanzia di rimborso entro 30gg.

Nel panorama dei servizi VPN, PrivadoVPN merita senz'altro una menzione particolare in quanto

a rapporto qualità-prezzo, infatti offre dei piani di abbonamento che sono tra i più economici sul mercato pur mantenendo uno standard qualitativo piuttosto elevato. Se ciò non bastasse è possibile usufruire del servizio gratuitamente ma con qualche limitazione che vedremo in dettaglio più avanti.

L'Azienda è stata fondata nel 2019 e ha sede in Svizzera, paese che offre una certa tutela per quel che riguarda la privacy dei consumatori, infatti PrivadoVPN non conserva né i log, né gli indirizzi IP di navigazione, proprio perché legalmente non è obbligata a farlo. Ciò significa che nessuna informazione sul comportamento degli utenti viene tracciata, un aspetto fondamentale per chi desidera che la propria attività online resti anonima. Inoltre per registrare un profilo è sufficiente un indirizzo email valido e un metodo di pagamento a scelta tra carta di credito, PayPal o criptovaluta se non si vuole lasciare alcuna traccia che riconduca la transazione all'identità dell'acquirente, e raggiungere così il totale anonimato.

Naturalmente tutto ciò sarebbe superfluo senza un protocollo di crittografia adeguato, a tal proposito PrivadoVPN usa la cifratura AES 256. Senza scendere in tecnicismi, si tratta di un complesso algoritmo di crittografia, usato persino dal governo degli Stati Uniti.

Tuttavia, una delle caratteristiche che mi ha stupito maggiormente è la possibilità di diversificare il protocollo di crittografia per trovare il giusto equilibrio tra velocità del server e sicurezza. In pratica, a seconda delle proprie esigenze, si potrà scegliere tra i protocolli OpenVPN, IKEv2, e WireGuard.

Per fare un esempio, chi necessita di un livello di sicurezza più potente potrà optare per OpenVPN che però è anche più lento, invece se la priorità è il gaming IKEv2 potrebbe essere la soluzione più adatta in quanto progettato per la velocità, anche se un po' meno robusta della precedente. Per dovere di cronaca va citato anche il nuovo protocollo opensource WireGuard, che riesce ad essere il miglior connubio tra velocità e sicurezza, forse al momento il sistema più all'avanguardia.

Ma la vera forza di PrivadoVPN risiede nella la sua dorsale di rete IP e nell'infrastruttura server chel'azienda controlla direttamente, al momento questa offre la possibilità di collegarsi in oltre 47 paesi da 10 dispositivi connessi contemporaneamente in caso si optasse per il piano a pagamento e 8 paesi da 1 solo dispositivo per il piano gratuito. Garantito anche il supporto ai servizi di streaming più importanti, tra cui Netflix, Disney+, Amazon Prime Video, Apple Music e molti altri ancora…

Il tutto è gestito via app per Smartphone Android e iOS e software per Windows e macOS, attraverso un'interfaccia utente sempre semplice e intuitiva. Anche se i più esperti potranno tranquillamente configurare la VPN sul router per proteggere tutta la rete e i dispositivi connessi in un colpo solo, sfruttando così una sola connessione delle 10 disponibili sul piano a pagamento.

Tra le altre caratteristiche degne di nota annoveriamo il supporto a proxy SOCKS5 e la misura di sicurezza "Kill Switch" che impedisce connessioni non protette bloccando l'accesso a internet nel caso in cui la connessione VPN dovesse interrompersi inaspettatamente.

Prima di procedere con l'articolo desideravo informarti che siamo riusciti ad ottenere per i nostri lettori uno sconto del 77% sul piano a pagamento annuale che potrai riscattare accedendo al sito direttamente da questo link.

Come funziona PrivadoVPN

Come anticipato PrivadoVPN è molto semplice da usare, una volta installato il software scaricabile da questo link basterà avviarlo facendo clic sulla relativa icona nella barra delle applicazioni di Windows o macOS per avere accesso alla finestra di controllo principale che mostrerà anche il nostro indirizzo IP reale.

Da qui basterà selezionare la località dalla quale vogliamo connetterci, di default il software ci indicherà la migliore ma è possibile selezionare la località manualmente, località che saranno comunque elencate in ordine a partire da quella che dispone del server con meno latenza, quindi più veloce.

Fatto ciò, bisognerà decidere se attivare o meno la funzione "Kill Switch" e infine fare clic sul pulsante "Click to connect".

Com'è possibile verificare già dalla finestra di controllo, il nostro indirizzo IP cambierà automaticamente, e a questo punto la nostra connessione sarà protetta e sicura.

Facendo un test online possiamo verificare che la nostra posizione geografica sarà cambiata, cosi come il nostro provider internet.

Quando non avremo più bisogno della connessione protetta sarà sufficiente cliccare su "Click to disconnect".

Tutte le altre impostazioni potranno essere configurate cliccando sul simbolo dell'ingranaggio.

Dal pannello "VPN" sarà possibile attivare il Kill Switch e la connessione automatica al server preferito quando viene lanciata l'app.

Da "VPN Protocol" potremo scegliere il protocollo VPN tra automatico, IKEv2, WireGuard e OpenVPN.

Il pannello "Application" consente invece di lanciare automaticamente l'app all'avvio del sistema e cambiare la visualizzazione della finestra di controllo principale.

Infine troviamo il pannello "Account" per la gestione dello stesso e il pannello "Support" che consente di accedere e copiare il log di funzionamento nel caso in cui avessimo bisogno di assistenza, che segnalo essere di 24 ore su 24, 7 giorni su 7.

L'applicazione per smartphone funziona sostanzialmente allo stesso modo, sia su iPhone che su dispositivi Android, per cui non mi dilungherò in inutili spiegazioni.

Dai test effettuati la velocità di connessione risulta eccellente, come si può evincere dagli screenshot la velocità sotto VPN è 803,46Mbps in download e 184,69Mbps in upload contro i 939,46Mbps in download e 195,42Mbps in upload della normale connessione. Quindi sotto VPN la velocità si è ridotta di pochissimo e posso tranquillamente affermare che PrivadoVPN può essere adatta anche allo streaming e il gaming.

Velocità di connessione standard
Velocità di connessione sotto PrivadoVPN

Come funziona PrivadoVPN con Netflix

Netflix funziona alla perfezione con PrivadoVPN, così come con gli altri servizi di streaming supportati, per cui non dovremo preoccuparci delle varie restrizioni geografiche. Sarà sufficiente selezionare uno dei server VPN del paese di cui si vuole accedere al contenuto d'interesse e il gioco è fatto!

Nel test che ho effettuato ho usato la connessione PrivadoVPN per accedere a Netflix USA con il quale non ho riscontrato alcun problema.

Come funziona PrivadoVPN con i torrent

Nessun problema nemmeno durante il download di file torrent, persino utilizzando il piano gratuito. Questo perché PrivadoVPN supporta pienamente il traffico P2P su tutti i server e con tutti gli account, al contrario di altri servizi VPN gratuiti.

Sostanzialmente, PrivadoVPN offre due possibilità per scaricare i file torrent in sicurezza: la prima previde l'utilizzo della normale connessione di Privado, che però potrebbe rallentare i download a causa del processo di crittografia e decifrazione. 

La seconda, invece, prevede l'utilizzo di un proxy SOCKS5 per il download che dovrà essere configurato direttamente sul client torrent, in questo caso i dati non saranno crittografati ma verrà assegnato un indirizzo IP anonimo, ciò andrà a discapito della sicurezza ma consentirà download velocissimi. Questa opzione però prevede il passaggio ad un piano a pagamento.

Perché PrivadoVPN è la migliore VPN gratuita

Chi non dovesse avere grosse necessità o vuole testare per bene il servizio prima di acquistare un piano in abbonamento, potrà avvalersi del piano gratuito che senza ombra di dubbio al momento risulta essere il migliore sulla piazza.

Questo perché offre tutti i vantaggi dei piani premium (no-log compreso) seppur con qualche limitazione. Sul piano gratuito infatti sono disponibili solo 10GB di traffico mensile, è possibile connettersi ai server di 12 città invece di 61 con 1 solo dispositivo collegato invece di 10 simultaneamente, assente anche il Proxy SOCKS5. Per il resto i sistemi di sicurezza sono i medesimi dei piani a pagamento. 

Conclusioni

Per concludere, PrivadoVPN ha soddisfatto pienamente le mie aspettative in quanto affidabilità e sicurezza, è molto semplice da usare ed ha una buona rete di server, inoltre le connessioni testate sono state sempre stabili e veloci. Insomma una VPN che non ha nulla a che invidiare alle più blasonate, considerato anche il fatto che è stato implementato lo split tunneling che può tornare utile a coloro che hanno velocità Internet limitate, in quanto consente di scegliere quali app saranno protette dalla VPN. Purtroppo però, la funzione al momento è assente sull'applicazione macOS e iOS ma come comunicato dall'azienda gli sviluppatori stanno lavorando per espandere tale funzionalità anche a questi sistemi.

Ad ogni modo, il mio consiglio è quello di testare PrivadoVPN per valutare personalmente il servizio, partendo con il piano gratuito o con un abbonamento che prevede uno sconto del 77% per i lettori di Why-Tech (2,50€ al mese invece di 4,99€ per il piano annuale) usufruendo della garanzia di 30 giorni soddisfatti o rimborsati.

Come Visualizzare Storie, Highlight, Post, e Reel ...
Come mettere una canzone YouTube come suoneria iPh...

Forse potrebbero interessarti anche questi articoli