Volo cancellato? Ci pensa AirHelp

AirHelp-logo-blue

Una brutta situazione davvero quando ci troviamo ad affrontare per la prima volta un volo cancellato. E non che l'abitudine consenta di gestire con maggiore leggerezza i disagi connessi alla cancellazione di un volo visto che comunque restiamo a terra e spesso senza aiuto. AirHelp serve proprio a questo.  

Cos'è AirHelp?

Airhelp è una startup fondata cinque anni fa con il preciso obiettivo di fornire assistenza ai viaggiatori che si trovano nella malaugurata situazione di un volo cancellato. Non solo, visto che AirHelp è impegnata fin dalla sua fondazione a promuovere i diritti dei passeggeri e snellire le pratiche burocratiche che i viaggiatori devono affrontare quando chiedono il risarcimento per la cancellazione del volo.

Se da un lato la legislazione in materia di voli cancellati è fissata dalla Carta dei Diritti del Passeggero redatta dall'Enac (Ente nazionale per l'aviazione civile) e che tutela il viaggiatore, dall'altro l'iter da seguire è piuttosto complesso. E come spesso accade in questi casi a farne le spese sono ovviamente i passeggeri. AirHelp offre servizi a tutela dei viaggiatori in caso di cancellazione del proprio volo grazie a una tecnologia all'avanguardia che in poco tempo permette di capire se abbiamo diritto o meno a un rimborso per la cancellazione del nostro volo. Disponibile sia da desktop che da app mobile per iOS e Android AirHelp è un valido strumento a tutela dei passeggeri e dei loro diritti. 

Come funziona la tecnologia di AirHelp?

Semplice, intuitivo ed estremamente utile, questo il servizio che offre AirHelp. Ma dietro a tanta semplicità c'è una tecnologia all'avanguardia che si affida al machine learning e alle intelligenze artificiali. Gestire infatti i reclami e il diritto al risarcimento per volo cancellato da parte dei milioni di passeggeri che ogni anno lo utilizzano, richiede un investimento in termini tecnologici di prim'ordine.

Per raggiungere questi obiettivi AirHelp si affida ad AI capaci di processare con rapidità ed efficienza le richieste dei passeggeri. 

Nel Dicembre del 2016 venne introdotto Hermann, un assistente legale (AI) capace di identificare con una precisione del 100% l'area giuridica in cui processare la richiesta di rimborso per il vostro volo cancellato.  

L'anno successivo è la volta di LARA che si occupa degli aspetti legali del rimborso nel momento in cui la richiesta è stata valutata dalla compagnia aerea. Le decisioni di LARA sono prese sulla base di decisioni simili di avvocati in materia di rimborsi e reclami. Al momento l'AI è impiegata per elaborare il 50% delle richieste di rimborso con un'accuratezza del 96%.

L'ultima arrivata in ordine di tempo è AgA. È l'agente che si occupa delle vostre richieste di rimborso inoltrate a AirHelp. Lavora in team con gli assistenti umani e attualmente gestisce il 10% dei reclami con una precisione del 95%. Per chi se lo stesse chiedendo il nome è di origine polacca e le è stato dato dal team di sviluppatori di AirHelp, la maggior parte dei quali provengono dalla Polonia. 

A volte basta un'app: l'applicazione AirHelpEnter heading here...

Se vi trovate all'aeroporto e il vostro volo è stato appena cancellato, potreste avere del tempo libero per effettuare la richiesta di rimborso direttamente dove vi trovate. Perché in questi casi la frustrazione è così tanta che un buon modo per canalizzarla è proprio quello di accedere all'app di AirHelp. Se non ce l'avete ancora scaricatela.

Una volta installata l'app di AirHelp sul vostro smartphone iOS o Android le operazioni da effettuare per capire se avete diritto al rimborso durano pochi minuti. Questione di intelligenza artificiale.

Iniziamo subito.

Vi trovate davanti l'interfaccia grafica di AirHelp e digitate Start a claim in modo tale da dare avvio alla procedura.

Dopodiché cliccate su Cancelled che è anche il motivo per cui, mentre tutti gli altri salgono in aereo voi ve ne state lì cercando di capire come ottenere un rimborso. Ma c'è AirHelp, quindi state tranquilli.

Da questo punto in poi è necessario fornire tutti i dati relativi al vostro volo.

Aeroporto di partenza e quello di arrivo. Se è un volo diretto o con scali. I motivi della cancellazione del volo e naturalmente i vostri dati.

Arriviamo così all'ultima schermata in cui se la fortuna ci assiste, visto che se ci troviamo in questa situazione non è che sia stata proprio generosa fino adesso, AirHelp ci dice quanto denaro potremmo ricevere come rimborso per il nostro volo cancellato.

Ecco fatto. Il tutto in pochi minuti grazie all'assistenza di AirHelp. A volte nomen omen è davvero una garanzia. 

Recensione MAGICSEE N5: il TV box Android economic...
Installazione pulita macOS Mojave: guida completa