Perché dovresti utilizzare una VPN quando navighi su Internet

vpn-4255472_1280

Una connessione tramite VPN permette di tutelare la propria privacy e la propria sicurezza, di fare shopping online risparmiando e di navigare online in tutta libertà, ignorando eventuali blocchi su siti web o portali tematici. 

Cos'è una VPN 

L'acronimo VPN sta per Virtual Private Network ed indica una particolare tipologia di connessione protetta. Generalmente, in una connessione tradizionale, il flusso di dati arriva direttamente all'ISP, il provider del servizio internet, ovvero di solito la compagnia telefonica, e da qui viene smistato a diversi server in base ai siti che si stanno visitando o alle attività che si stanno svolgendo online. In una connessione tramite VPN il traffico invece passa da un server esterno, a cui i dati arrivano attraverso una connessione protetta e blindata, attraverso una rete privata a cui hanno accesso solo il cliente e il gestore del server remoto, tagliando così fuori criminali informatici, ladri di dati personali e organi governativi di censura. Questo significa che il provider internet non può vedere quali pagine vengono aperte durante la navigazione e quali attività vengono svolte. I provider internet memorizzano grandi quantità di dati sui propri utenti, che poi utilizzano per fini statistici e rispettando, almeno teoricamente, la privacy dei propri clienti. Utilizzando una VPN il traffico passa invece attraverso il server che fornisce il servizio, e che in genere, in base al contratto, si impegna a non salvare log e dati di sorta nei propri archivi. 

A cosa serve una VPN

Dalla spiegazione dovrebbe essere chiaro che una VPN permette di navigare in modo più sicuro e anonimo, proteggendo la privacy degli utenti in modo attivo. In una connessione normale al proprio computer viene associato un indirizzo IP, tramite il quale è possibile evincere la posizione fisica del computer stesso. Visualizzando un indirizzo IP italiano, ad esempio, molti siti mostreranno la versione italiana dei testi, mentre agli IP provenienti dalla Germania mostreranno il sito in tedesco. Utilizzando una VPN questo non avviene, perché la connessione assumerà l'indirizzo IP del server del gestore del servizio VPN, proteggendo così l'anonimato dell'utente. Riassumendo, una VPN protegge i dati e l'identità dell'utente e gli permette di aggirare i blocchi regionali.

Aggirare i blocchi locali e accedere a eshop stranieri tramite VPN 

La connessione VPN crea una sorta di tunnel protetto fra il computer dell'utente e un server esterno, che si utilizza per accedere ad internet. Molti provider di servizi VPN permettono di selezionare il server a cui collegarsi. Se il server si trova all'estero, la connessione risulterà proveniente da un altro Paese, aggirando i blocchi regionali. Un esempio: se un determinato sito è bloccato in Italia, ma accessibile in Argentina, tramite VPN è possibile accedere, dall'Italia, utilizzando un server argentino. Questo permette di aggirare i blocchi e si rivela particolarmente utile in nazioni in cui determinati siti web vengono censurati per motivi ideologici. Anche in Italia alcuni siti risultano bloccati per i motivi più vari e l'unico modo per accedervi è utilizzando una VPN. Questo servizio può essere utilizzato anche per fare shopping online. I negozi online presentano prezzi diversi in nazioni diverse, sia per gli arrotondamenti dovuti ai cambi di valuta sia per precise scelte dei venditori. Accedendo ad un eshop da un sito argentino, per restare nell'esempio precedente, si visualizzeranno i prezzi praticati in Argentina, non quelli in euro per l'Italia. Impostando diversi server di diversi Paesi, sarà quindi possibile accedere a quello che offre prezzi più vantaggiosi. Allo stesso modo sarà possibile accedere a prodotti che non vengono distribuiti nel nostro Paese.

Come scegliere la migliore connessione VPN

Non esiste una connessione VPN che sia migliore delle altre in senso assoluto. La cosa più importante è capire bene per quale motivo si sceglie di utilizzare una VPN e quindi scegliere quella migliore in quel determinato ambito. Un utente che vuole accedere a Netflix americano per vedere contenuti non distribuiti in Italia o al Nintendo eshop giapponese per approfittare di promozioni e sconti non attivi nel nostro Paese avrà necessità diverse da chi desidera semplicemente proteggere la propria privacy. Per scegliere la migliore connessione VPN è quindi necessario avere ben chiaro prima di tutto quali sono le proprie necessità. I fattori che intervengono nella scelta sono la velocità di connessione, il livello di privacy e protezione offerte, la garanzia di anonimato, la possibilità di accedere a server presenti in diversi Paesi del mondo, e non ultimo il prezzo.

VPN gratuite o a pagamento? 

Sul web si trovano servizi VPN offerti in modo del tutto gratuito e altri che richiedono un canone di abbonamento. Come spesso accade i primi offrono un servizio di base sotto molti aspetti, mentre chi vuole una qualità migliore e servizi più efficienti dovrà necessariamente rivolgersi ad un provider a pagamento. Anche in questo caso la scelta dipende alle necessità di ognuno. Chi vuole semplicemente assicurarsi un livello di protezione standard e la possibilità di accedere a siti esteri può optare per un servizio gratuito, mentre chi ha esigenze più specifiche dovrà valutare di sottoscrivere un servizio in abbonamento. L'importante è avere chiare quali siano le proprie necessità e verificare sempre bene quali servizi offre un determinato provider VPN.

Come iniziare a giocare ai giochi crypto con la cr...
Come sbloccare canali Telegram su iPhone

Related Posts

 

Ricevi i nostri articoli via mail

Please enable the javascript to submit this form