Recensione Apeman C550 Dash Camera

Apeman-C550-Dash-Camera

La sicurezza non è mai troppa, soprattutto su strada! Anche al più prudente degli automobilisti può succedere di subire o causare un sinistro. Come possiamo dunque assicurarci di stabilire, in maniera precisa e rapida, la dinamica e la responsabilità? La soluzione è semplice ed economica: Dash Cam! (Dashboard Camera, con esattezza) 

Si tratta di videocamere progettate per le auto, montate sul cruscotto o sullo specchietto retrovisore (per mezzo di una ventosa o di un adesivo solitamente) che riprendono tutto ciò che accade all'esterno dell'abitacolo. I filmati vengono salvati su microSD, le migliori in commercio registrano anche quando la vettura è spenta attraverso sensori che attivano la ripresa quando rilevano movimento e i filmati vengono registrati in HD, Full HD o 4K garantendo così, chi più chi meno, una perfetta nitidezza dell'immagine.

Le più complete sono inoltre dotate di GPS che permette di geolocalizzare il veicolo e stabilirne esattamente velocità e posizione, molto utile in caso di incidente. 

Per ulteriore dettagli vi segnalo questo articolo in cui spiego meglio di cosa si tratta: Dash Cam per auto: cosa sono e quale scegliere

Oggi, dopo alcuni mesi di utilizzo, recensiamo per voi la Apeman C550.

Contenuto della confezione, design e materiali 

La confezione è piccola, dai colori scuri e minimalista, riporta all'esterno tutte le caratteristiche del prodotto. All'interno trovate, oltre la dash cam, il manuale d'istruzioni, gli adesivi per fissare la camera al parabrezza e al lunotto della vostra auto (2 x staffa da 3M), un cavo mini USB per collegarla al computer, un caricatore per auto con porta USB (serve ad alimentare la camera dalla presa accendisigari dell'auto ed a collegare un ulteriore dispositivo tramite USB) e per finire la camera posteriore con un filo molto lungo per collocarla sul retro del veicolo.

La Apeman C550 è la Dash Cam ideale per chi non vuole spendere una fortuna ma vuole un prodotto ricco di funzionalità ma soprattutto completo di caratteristiche. La presenza della doppia telecamera è infatti l'elemento più importante poiché grazie ad essa è possibile riprendere anche l'ambiente posteriore dell'abitacolo, elemento indispensabile se si utilizza la telecamera DashCam per auto come "scatola nera", ovvero come testimonianza di eventuali urti e incidenti con altri veicoli. 

Entrambe queste videocamere progettate per le auto hanno una scocca in plastica anche se sembrano ben costruite. Il design è moderno, con angoli arrotondati e pulsanti intuitivi. 

Le dimensioni della videocamera anteriore fanno si che si possa installare sul parabrezza senza interferire la visuale di guida. Nel lato superiore trovano spazio la presa USB / Power In, il jack per collegare il connettore della seconda camera e quello per collegare eventualmente il tracker GPS (non fornito in confezione). Nella parte sinistra troviamo il microfono, mentre nella destra è presente un pulsante di reset e l'alloggio per la memory card. La lente della camera è posizionata in basso ed è orientabile tramite due snodi che si trovano nelle parti laterali in corrispondenza dell'obiettivo. Sul retro è presente lo scivolo per ancorare la dash cam all'adesivo in dotazione (si può tranquillamente smontare, ad esempio per collegarla ad un computer, e rimontare in qualsiasi momento), ma è sulla parte anteriore che troviamo tutti i comandi e lo schermo TFT da 2,0 pollici

La videocamera posteriore ha dimensione ridotte ed è montata su un sostegno ancorabile all'auto tramite viti o adesivo, anch'esso fornito in confezione.

Caratteristiche e prova sul campo

L'Apeman C550 è una videocamera per automobile in grado di registrare i percorsi delle strade cittadine o le gite fuori porta. Può avere per questo una duplice funzionalità: immortalare i nostri viaggi e i paesaggi che attraversiamo con la nostra autovettura oppure essere usata come prova in caso di incidente, motivo per cui la maggior parte dei clienti la acquistano. 

La videocamera principale, quella anteriore, è basata sugli standard di risoluzione 1080p Full HD (1920x1080 px), mentre quella posteriore ha una qualità nettamente più bassa (VGA 720×480 px).

L'angolo di ripresa della dash cam principale è di 170° Grandangolare e permette di riprendere sia la strada che elementi off-road. A livello hardware trova spazio un nuovo chipset Novatek NT96655 Chipset Aptina AR0330 e una lente in grado di riprendere in HD 30 fps con un sensore di movimento SONY IMX323.

La codifica dei video è effettuata in MP4 con il recente standard H.264, ma nonostante questo i video vengono compressi egregiamente per occupare il minor spazio possibile. La qualità dell'immagine è garantita dal sistema Wide Dynamic Range che migliora la risoluzione del colore, illuminando le aree scure e attenuando le aree luminose. 

La lente ruota in maniera impercettibile dando la possibilità di riprendere in più angolazioni rispetto alla linea focale di base. L'assistenza alla guida ci avvisa se il veicolo va fuori pista o è troppo vicino ad un'altra macchina e, se le condizioni esterne sono buie, ci avvisa che è il momento di accendere le luci.

Pur riprendendo in maniera continua in loop, la C550 sovrascrive automaticamente i file più vecchi per far spazio ai nuovi quando la scheda SD è piena. 

E' possibile incrementare la (poca) memoria disponibile tramite micro SD. Supporta schede fino a 32 GB, classe 10 (o superiore). Una volta inserite il sistema vi chiederà di formattare la scheda SD all'interno della fotocamera prima dell'uso.

L'installazione della dashcam sull'auto è relativamente facile, basta posizionare le unità nel parabrezza e nel lunotto, collegare i cavi e alimentare tutto dalla presa accendisigari. Dai primi mesi di test si evince che fa egregiamente il suo lavoro. Si accende e si spegne in automatico quando giriamo la chiave nel quadro e inizia la ripresa automaticamente. Il sensore G di movimento se rileva scuotimento o una frenata d'emergenza salva le clip in una cartella "bloccata" in modo che non possa essere sovrascritta. Questo avviene sia in caso di incidente che nel caso in cui, lasciando l'auto parcheggiata ad esempio, il sensore rilevasse dei tamponamenti. E' dotata infatti di una batteria integrata ricaricabile che ha un'autonomia di circa 20 minuti.

Le immagini registrate sono di buona qualità sia con luce diurna che notturna. Naturalmente le immagini della camera anteriore sono molto più nitide di quella posteriore. 

La navigazione nel menù è abbastanza intuitiva, basta prendere un pò di confidenza con i 5 pulsanti presenti nel lato anteriore, subito sotto il display, i quali riescono a richiamare anche comandi rapidi durante la guida, come attivare/disattivare il microfono, salvare l'ultima clip nella cartella "bloccata", scegliere tra la visione anteriore, posteriore o entrambi sullo schermo, scattare una foto, o visualizzare la preview di una clip.

Conclusioni

Il rapporto qualità-prezzo di questa dash cam è decisamente il suo punto di forza. Numerosi sono i pregi di un'oggetto che sta diventando quasi indispensabile per i più. Nonostante questo ci sono però alcune lacune:

  • assenza di un GPS nella confezione (che è comunque possibile acquistare separatamente, ve lo linko in calce), a mio avviso indispensabile in quanto aggiunge alle clip degli elementi importanti quali ad esempio la posizione esatta e la velocità del veicolo (segnalo che il GPS ha bisogno sempre di alcuni minuti per allinearsi al satellite).
  • lo schermo è difficilissimo da consultare, escludo l'idea di usarlo per fare manovre, quali ad esempio parcheggiare o in linea generale per facilitare la retromarcia.
  • è obbligatorio alimentarla dalla presa accendisigari, in confezione non c'è un adattatore per collegare direttamente l'alimentazione al veicolo (si trovano degli adattatori non ufficiali su Amazon).
  • la qualità video della cam posteriore è bassa con luce notturna, a volta si fatica a leggere le targhe dei veicoli.

Nonostante tutto questo credo che siamo davanti ad uno dei migliori prodotti (o compromessi) disponibili sul mercato e ne consiglio vivamente l'acquisto.

Recensione lampada 3D Utorch con smart gestures
Apple Watch 4: come attivare l’ECG in Italia

Related Posts