By accepting you will be accessing a service provided by a third-party external to https://www.why-tech.it/

Come caricare le batterie a litio

Come-caricare-le-batterie-a-litio

Esaminando alcuni quesiti pubblicati in rete è possibile dedurre che molti utenti non hanno le idee chiare sull'utilizzo delle batterie a litio. In questo articolo cercherò di fare un po' di luce sulla questione, ma soprattutto indicherò quali sono le "best practices" per utilizzare al meglio le batterie a litio e farle durare nel tempo.

Eri a conoscenza del fatto che le batterie al litio godono di piccole ricariche e non è consigliabile farle scaricare completamente? Se questa affermazione ti lascia basito, ti consiglio di procedere con la letteratura!

Le batterie al litio e ai polimeri di litio sono quelle che ormai da anni alimentano i nostri dispositivi tech, tra cui smartphone, tablet e laptop. Dei componenti di fondamentale importanza a cui le aziende dedicano gran parte della ricerca per il loro miglioramento.

Sebbene le batterie ai polimeri di litio siano tra quelle col maggior rapporto dimensione-densità energetica, ciò non è sufficiente per superare i limiti legati alla durata e al prolungamento del loro ciclo vitale. Per questa ragione è molto importante sapere come caricare le batterie a litio e come utilizzarle correttamente.

Come funzionano le batterie al litio 

Ovviamente, le batterie sono dei dispositivi atti ad immagazzinare energia, questa capacità viene misurata in mAh (milliampere ora) e indica la quantità di corrente che la batteria può erogare in un'ora.

Solitamente è possibile trovare questa unità di misura sul retro della maggior parte delle batterie degli smartphone o altri device, ma difficilmente sarà possibile calcolare l'autonomia conoscendone la capacità, perché questo fattore può variare in base a come questi dispositivi vengono usati. Come già saprai, infatti, esistono operazioni più "energivore" di altre, per farti un esempio, la visione di un video in 4k esigerà più risorse di una semplice navigazione in internet.

Come caricare le batterie a litio 

Fatte le opportune premesse arriviamo al "nocciolo" della questione: come far durare di più le batterie al litio?

Iniziamo col dire che il ciclo vitale di una batteria al litio non è molto lungo, possiamo affermare, infatti, che ha una durata variabile dai 200 ai 500 cicli completi di carica, passati i quali le sue prestazioni inizieranno a diminuire. Ciò accade perché ogni cella al litio è oggetto di diversi processi chimici che con il tempo ne determinano il deterioramento, portando inevitabilmente ad una diminuzione della sua capacità. Ovviamente questo parametro può variare a seconda della qualità della batteria e all'uso che se ne fa. 

Quindi come caricare correttamente le batterie al litio?

Al contrario di quello che la maggior parte degli utenti crede, è fondamentale non lasciare mai scaricare completamente una batteria a litio, poiché, anche se queste non soffrono del cosiddetto "effetto memoria", considerata la loro natura non dovrebbero mai essere scaricate del tutto.

Le batterie al litio vanno caricate con frequenza e godono anche di piccole ricariche giornaliere, anche se dispongono ancora del 40% o più di energia. In ogni caso risulta sempre ottimale una carica parziale, anche del 20%, rispetto a un intero ciclo di scarica/carica.

Cosa fare quando si ha intenzione di non usare un dispositivo per molto tempo

Quando si ha intenzione di non usare un device per un lungo periodo, la cosa più opportuna è conservalo con una carica residua di almeno il 50%. Questo perché, come già spiegato, le batterie al litio si deteriorano se le celle si trovano sotto un certo livello di carica. Fatto ciò, potrai essere sicuro di aver conservato il dispositivo nel modo corretto, perché una batteria al litio è capace di mantenere la carica anche per diversi mesi.

Quando scaricare del tutto una batteria a litio 

Nel caso di dispositivi come smarphone e tablet, è consigliabile periodicamente effettuare un ciclo completo di carica, facendo scaricare del tutto la batteria portandola allo 0% e facendola ricaricare completamente al 100%. Questa operazione è una sorta di "calibrazione", non della batteria (come molti pensano) ma del sistema nel dispositivo che la gestisce. Una sorta di circuito che protegge la batteria evitando che non scenda mai sotto un certo voltaggio e che le celle vengano caricate tutte con la giusta tensione.

Come prolungare la vita delle batterie a litio 

Oltre a quanto detto sinora in merito al corretto metodo di ricarica, esistono altri accorgimenti da seguire per allungare la vita di una batteria a litio.

Il primo è non esporle mai a un calore eccessivo, in quanto per una cella a litio una temperatura superiore ai 30° può essere considerata alta. Per questa ragione è opportuno mantenere una temperatura consona, magari evitando di ricaricare un dispositivo già surriscaldato per altri motivi.

Il secondo accorgimento è quello di fornire la giusta tensione in fase di carica, fattore che può essere assicurato solo dall'utilizzo di caricabatterie e accessori originali o di qualità.

Miglior deumidificatore 2020
I migliori aspirapolvere senza fili 2020: idee e s...
 

Articoli correlati