Crimpare cavo ethernet: guida definitiva

crimpare-cavo-etherner

Crimpare cavo ethernet? Semplicissimo! Grazie a questo tutorial completo e dettagliato riuscirai a realizzare il tuo primo cavo lan. 

In questa guida ti spiegherò come crimpare cavo ethernet per realizzare un cavo di rete. Scopriremo quali sono le differenze tra le categorie di cavo ethernet, per poi eseguire la cosiddetta "crimpatura" dello stesso a un connettore di rete RJ-45.

Un cavo ethernet è composto al suo interno da 8 fili conduttori in rame, rivestiti da isolante di colore diverso e intrecciati 2 alla volta in modo da formare 4 coppie. Questo particolare cablaggio è conosciuto come "doppino ritorto" o "twisted pair" e viene utilizzato allo scopo di ridurre i disturbi elettromagnetici che ogni coppia esercita sulle altre durante la trasmissione di dati.

A loro volta questi "doppini" possono essere rivestiti da un nastro met­allico avvolto a spirale, si tratta di una schermatura atta a ridurre ulteriormente le interferenze.

In commercio esistono diverse tipologie di cavi ethernet che variano a seconda del tipo schermatura e dei materiali impiegati nella costruzione.

Schermatura del cavo di rete ethernet

  • Cavo di rete UTP
    Cavo privo di schermatura, caratteristica che lo rende molto flessibile ma inadatto per l'impiego all'aperto o all'interno di "canaline" dove potrebbe interferire con altri cavi.

  • Cavo di rete STP
    Cavo dotato di doppia schermatura, quindi meno flessibile del precedete ma meno soggetto alle interferenze.
  • Cavo di rete FTP
    Cavo dotato di una sola schermatura.

Categorie cavo ethernet

A loro volta i cavi lan si suddividono in categorie in base ai materiali impiegati nella costruzione, elemento che determina la velocità di trasmissione dati e l'ampiezza della frequenza in MHz. Queste partono dalla "Cat-5E" fino ad arrivare alla "Cat-8", in pratica più alta sarà la categoria più performante sarà il cavo. Sconsigliamo di utilizzare cavi di categoria inferiore alla "Cat-5E" poiché ormai obsoleti.

  • Cat-5E: Velocità 1Gbit/s, Frequenza 100MHz.
  • Cat-6: Velocità 1Gbit/s, Frequenza 250MHz.
  • Cat-6A: Velocità 10Gbit/s, Frequenza 500MHz.
  • Cat-7: Velocità 10Gbit/s, Frequenza 600MHz.
  • Cat-7A: Velocità 10Gbit/s, Frequenza 1GHz.
  • Cat-8: Velocità 40Gbit/s, Frequenza 2MHz.

Lunghezza massima cavo ethernet 

Un altro appunto va fatto sulla lunghezza del cavo di rete, questo può raggiungere fino a 100m. Chi volesse cablare cavo ethernet lungo oltre 100m può superare questo limite utilizzando uno "switch" tra un cavo e l'altro.

Cosa serve per crimpare cavo ethernet 

Adesso che siamo in grado di distinguere le diverse categorie di cavo ethernet possiamo proseguire con l'assemblaggio del cavo, per il quale avremo bisogno di:

  • Connettori modulari 8P8C, più comunemente conosciuti come "connettori RJ45";
  • Una pinza "crimpatrice" in grado di crimpare i connettori 8P8C;
  • Uno "spellacavi", un paio di forbici o un taglierino.

Cablaggio cavo ethernet: collegamento del connettore al cavo di rete 

Esistono 2 schemi di collegamento del connettore RJ45 al cavo di rete, il primo consente di realizzare cavi dritti (chiamati anche patch), il secondo cavi incrociati (chiamati anche crossover).

  • I cavi dritti vengono usati per collegare i computer ad un dispositivo di rete, ad esempio al router o ad uno switch. 
Schema cavo ethernet dritto
  • I cavi incrociati, invece, vengono usati per connettere due dispositivi di rete dello stesso "tipo", ad esempio due PC, due router o due switch.
Schema cavo ethernet incrociato

Com'è possibile intuire i cavi dritti sono quelli più utilizzati, per questa ragione saranno oggetto dell'esempio a seguire.

Come crimpare cavo ethernet 

  • Rimuovere la guaina esterna del cavo di rete per scoprire i fili colorati all'interno facendo attenzione a non danneggiarli. Togliere una porzione di guaina sufficiente per far arrivare i fili fino a "fine corsa" del connettore RJ45.
  • Eliminare l'eventuale schermatura in eccesso.
  • Raddrizzare i cavetti colorati e disporli nell'ordine corretto seguendo lo schema. 
    A partire da sinistra: bianco/arancione – arancione – bianco/verde – blu – bianco/ blu – verde – bianco/marrone – marrone
  • Una volta ordinati i cavi tagliarli della stessa lunghezza, in questo modo arriveranno a "fine corsa" all'interno del connettore RJ45.
  • All'interno del connettore RJ45 sono presenti delle guide che consentono di posizionare i cavi correttamente. Inserire i cavi assicurandosi che arrivino fino in fondo.
  • Inserire il connettore RJ45 all'interno del foro 8P8C della crimpatrice, quindi stringere con decisione la pinza per saldare il connettore al cavo.
  • Com'è possibile notare, una volta eseguita l'operazione, gli elementi saranno spinti all'interno del connettore e una linguetta in plastica bloccherà saldamente il cavo.
  • Terminata la crimpatura di entrambi i connettori è possibile verificare il funzionamento del cavo collegandolo ai dispositivi o usando un tester di rete lan.

Come crimpare un cavo ethernet senza pinza 

Molti si chiedono se si sia possibile crimpare un cavo ethernet senza pinza, bene, utilizzando qualche piccolo accorgimento è possibile farlo.

È sufficiente munirsi di un cacciavite a testa piatta, in grado di abbassare gli elementi del connettore RJ45.

  • Posizionare i fili colorati all'interno del connettore utilizzando la metodologia e lo schema sopra indicati.
  • Spingere con il cacciavite uno ad uno gli elementi del connettore.
  • Bloccare il cavo spingendo la linguetta di blocco sul connettore.

Guarda la video guida 

VPN Gratis e illimitata: guida per Mac [100% funzi...
Sidecar: usare iPad come monitor secondario del Ma...
 

Articoli correlati