Cloud server e VPS: quali differenze?

server-cloud

Quali differenze ci sono tra cloud server e VPS? Questi due prodotti sono spesso considerati tra loro equivalenti, anche in considerazione del fatto che chi acquista uno spazio hosting non ha, in genere, specifiche competenze tecniche, ma sarebbe sicuramente un errore utilizzare queste due denominazioni come se fossero dei sinonimi.

Non esitiamo, dunque, e cerchiamo di chiarire la questione, non prima di esserci posto una domanda fondamentale? Cosa sono cloud server e VPS e cosa li accomuna?

Cosa cono VPS e cloud server

Come accennato, VPS e cloud server sono dei servizi hosting, ovvero delle soluzioni a cui può far riferimento chi desidera mettere in rete un nuovo sito Internet: affinché un sito possa essere fruibile online, infatti, dev'essere "ospitato" da un server.

Possiamo subito precisare, dunque, qual è la caratteristica che accomuna questi due prodotti: entrambi, infatti, sono delle soluzioni "virtuali", nel senso che il cliente non si procura un server fisico, ma si limita ad usufruire di un servizio fornito da società specializzate.

Ma se VPS e cloud server non comportano alcuna gestione di infrastrutture da parte del cliente, che cosa li distingue? Scopriamolo subito.

La differenza tra queste due soluzioni

La principale differenza tra questi due prodotti è nel fatto che mentre il VPS, acronimo di Virtual Private Server, ospita il sito web del cliente su un unico server fisico, il cloud server "distribuisce" il servizio su più infrastrutture.

Per il consumatore meno avveduto, quello in questione potrebbe sembrare un mero dettaglio tecnico, ma in realtà non è affatto così: nel caso in cui dovessero insorgere problemi tecnici riguardanti una singola infrastruttura, infatti, nel VPS il sito entrerebbe inevitabilmente "in down", quindi non sarebbe più visibile in rete o comunque registrerebbe delle problematiche.

Con un cloud server, invece, ciò non avverrebbe, proprio perché il servizio sfrutta molteplici infrastrutture ed è in grado di "migrare", all'occorrenza, dall'una all'altra, assicurando così una piena continuità di servizio.

Un'attenzione sempre crescente verso il server cloud

L'attenzione nei confronti di questa tipologia di hosting è cresciuta in modo importante negli ultimi tempi: risale solo a poche settimane fa, infatti, l'episodio di cronaca relativo ad un grosso incendio avvenuto in un server estero, server che ospitava, tra gli altri, anche moltissimi siti Internet italiani appartenenti a grandi aziende e perfino ad enti pubblici.

Dopo che tantissimi siti Internet sono stati a lungo indisponibili per via di quest'episodio, anche le aziende ed i webmaster non direttamente coinvolti hanno iniziato a chiedersi con maggior cognizione di causa su quali infrastrutture sono ospitati i propri siti web, realizzando appunto che il cloud server è una soluzione ottimale in termini di sicurezza.

Server cloud: grande sicurezza, ma non solo

Le migliori aziende specializzate in server cloud sanno garantire, oltre alle caratteristiche tecniche tipiche del cloud server di cui si è detto, delle ulteriori ed interessanti peculiarità: i server cloud proposti da Flamenetworks, ad esempio, sono eccellenti anche a livello di tutela della privacy e si fondano sull'utilizzo di infrastrutture ridondate e fault-tolerant di altissima qualità.

Le migliori tastiere per Smart TV [2021]
Cartucce per stampanti: 3 grandi categorie
 

By accepting you will be accessing a service provided by a third-party external to https://www.why-tech.it/

Articoli correlati