Cosa sapere prima di acquistare uno smartphone usato

Cosa-sapere-prima-di-acquistare-uno-smartphone-usato

Stare al passo con i tempi non è sempre facile, specialmente in quest'epoca in cui siamo "bombardati" di novità ogni giorno: la tecnologia fa sempre più progressi ed i nostri smartphone sono spesso nel mirino di queste evoluzioni... Se anche tu stai pensando di acquistarne uno usato per far fronte al loro costo elevato, leggi prima questi consigli. 

È facile distrarsi un attimo per poi accorgersi che il proprio fidato smartphone sta invecchiando: potrebbe iniziare a dare i primi problemi di prestazioni, oppure la casa madre potrebbe smettere di rilasciare aggiornamenti. Questi sono i tipici sintomi che segnalano il momento di cambiare smartphone, purtroppo però, acquistare uno smartphone che garantisca una certa durabilità è un investimento abbastanza dispendioso.
Fortunatamente esiste la possibilità di comprare smartphone usati a prezzi estremamente vantaggiosi, a volte anche in condizioni quasi perfette. Ma c'è da fidarsi o sono fregature? Con le giuste conoscenze e cognizione di causa, è possibile capire quando c'è la possibilità di risparmiare parecchi soldi e portare a casa uno smartphone in ottime condizioni.
A questo proposito andiamo subito a scoprire quali sono i migliori consigli che vi potranno tornare utili nel momento di acquistare uno smartphone usato.

Programma il momento giusto per acquistare

Se il tuo obbiettivo, come molti, è di acquistare il modello più recente di uno smartphone al prezzo più conveniente, allora sappi che il momento opportuno per lanciarsi all'acquisto è quando esce un nuovo modello di quella determina gamma.
In questo modo il modello appena superato (ed i relativi predecessori) subiranno un notevole calo di prezzo per fare spazio al nuovo. Il momento in cui i produttori lanciano un nuovo modello in genere varia di poco, per esempio HTC, LG e Samsung lanciano i loro migliori device ad inizio primavera, mentre Apple è nota per lanciarli in autunno. Cercando su internet è inoltre possibile trovare delle previsioni per le diverse marche di smartphone.

Valuta attentamente le condizioni del telefono

Non è raro che il telefono si presenti in ottime condizioni quando lo si vede in foto, oppure anche quando ci si incontra col venditore, ma è sempre importante controllarne scrupolosamente le condizioni.
Ad esempio, lo schermo potrebbe sembrare perfetto se la luminosità è scarsa, ma se inclini lo smartphone e lo illumini con una torcia, potresti vedere parecchi micrograffi. Se stai acquistando online, chiedi ulteriori foto.
Anche il retro del telefono potrebbe presentare delle piccole ammaccature visibili solo con un po' di attenzione, oppure dei graffi. Questi possono sembrare particolari non compromettenti, ma è possibile contrattare sul prezzo se le condizioni estetiche non sono il massimo. Ovviamente sarà necessario anche testare la reattività del display e la funzionalità della fotocamera anteriore e posteriore.

Verifica che il software sia ancora all'avanguardia

Certi smartphone possono essere in ottima salute per quanto riguarda l'hardware, ma quando un telefono ha molti anni sulle spalle è possibile che il produttore non fornisca più aggiornamenti.
Per quanto riguarda i dispositivi Apple, si può star tranquilli per la maggior parte di essi, in quanto vengono aggiornati anche ad anni di distanza, ma è comunque consigliabile effettuare una ricerca su Google per verificare ciò.
Parlando invece di dispositivi Android, la sicurezza degli aggiornamenti a distanza di anni si può avere con ben pochi produttori (per esempio Google, con le serie Nexus e Pixel), ed anche se le nuove funzionalità possono sembrarvi un optional, gli aggiornamenti di sicurezza sono estremamente importanti. Anche qui, vi consiglio di cercare su Google la situazione per il particolare modello che state pensando di acquistare.

Considera la vita della batteria

Le batterie al litio utilizzate negli smartphone non durano per sempre, ogni volta che completiamo un ciclo di scarica e ricarica, perdono una piccola percentuale di vita. Dopo un paio di anni di uso, la maggior parte delle batterie degli smartphone iniziano ad essere "stanche", a meno che la batteria non sia removibile, farla sostituire può aggiungere dai 40 ai 100 euro circa in base allo smartphone.

Se stai per acquistare un iPhone, puoi verificare lo stato della batteria aprendo l'app Impostazioni e premendo su "Batteria" e poi su "Stato batteria", da qui potrai vedere la percentuale di salute della batteria: dovrebbe essere almeno dell'80%.

Se invece stai per acquistare uno smartphone Android, purtroppo non c'è un modo per sapere il reale stato della batteria immediatamente. Applicazioni come AccuBattery possono fare una stima della sua salute, ma soltanto dopo che l'app ha monitorato lo smartphone per alcuni giorni.

5 trucchi per acquistare a minor prezzo su eBay

Ecco una serie di consigli che ti permetteranno di risparmiare su eBay e aggiudicarti un'asta al minor prezzo possibile…  
https://www.why-tech.it/internet-e-posta/5-trucchi-per-acquistare-a-minor-prezzo-su-ebay.html

Confronta il prezzo su più siti

Potresti aver trovato un ottimo affare su Subito.it, il cui pregio è la possibilità di contrattare col venditore, ma ti consiglio di allargare l'orizzonte e non limitarti ad un sito soltanto. È possibile cercare lo stesso modello su eBaye trovare un prezzo migliore, senza considerare che su questa piattaforma è possibile restituire l'acquisto entro un determinato periodo se non è conforme alla descrizione. Alternativamente si può cercare anche su Facebook Marketplace, questa piattaforma ha riscosso una notevole popolarità in Italia come nel resto del mondo, ed è possibile trovarvi molti buoni affari. Come ultimo consiglio, ti raccomando di utilizzare PayPal con la modalità Beni e Servizi per i tuoi acquisti online, in modo da poter usufruire della Protezione Clienti in caso volessi restituire lo smartphone.

Eccoci giunti al termine di questa guida. Insomma, acquistare uno smartphone usato può essere un affare?Certamente, ma bisogna capire dove guardare prima di comprare un device usato, e mi auguro che tu ora ne sia in grado, buona fortuna!

Controlla l'IMEI del dispositivo

Infine, la verifica del codice IMEI è necessaria per assicurarsi che il dispositivo non sia di "dubbia provenienza" o, peggio, rubato. Gia la sola richiesta di questa codice, in molti casi è sufficiente a scoraggiare eventuali venditori truffaldini. Al contrario, se il venditore è in buona fede non avrà problemi ad accontentarti.

Una volta ottenuto tale codice, potrai verificarlo su piattaforme online come imei.info.

Per quanto riguarda i dispositivi Apple, invece, ti consiglio di leggere questo articolo per capire come è possibile identificare un prodotto Apple rubato.

Anche la richiesta dello scontrino e della confezione originale può essere utile ad evitare prodotti di dubbia provenienza.

Attenzione alla truffa degli smartphone pagati a rate

Hai trovato in rete l'ultimo iPhone a un prezzo fin troppo allettante? Attento alla truffa delle finanziarie.
https://www.why-tech.it/internet-e-posta/attenzione-alla-truffa-degli-smartphone-pagati-a-rate.html
I migliori SSD portatili che è possibile acquistar...
Nomad Laptop Sleeve: una raffinata custodia in pel...
 

By accepting you will be accessing a service provided by a third-party external to https://www.why-tech.it/

Articoli correlati