Usare uno smartphone come baby monitor

Usare-lo-smartphone-come-baby-monitor

Grazie a queste applicazioni gratuite è possibile usare un vecchio smartphone come baby monitor. 

Anche se il baby monitor è un dispositivo molto utile per la sicurezza dei bimbi, non tutti hanno la voglia di acquistare un dispositivo che probabilmente useranno per poco tempo. Per questa ragione, utilizzare uno smartphone in disuso come baby monitor, potrebbe essere una scelta sensata e anche sostenibile.

Applicazioni per trasformare lo smartphone in baby monitor

Devi sapere che esistono delle applicazioni per iOS e Android che consentono di trasformare uno smartphone in baby monitor in maniera molto semplice. Naturalmente, queste app necessitano di una connessione stabile (meglio se wi-fi) e andranno installate su 2 dispositivi.

Ad esempio, potrai collocare nella stanza del bimbo un vecchio smartphone per effettuare il monitoraggio (meglio se collegato ad una fonte elettrica per assicurare un'alimentazione continua) e usare un secondo smartphone come per il controllo. Per quest'ultimo potrai usare il tuo telefono principale o un tablet se ne possiedi uno.

Fatte le dovute premesse vediamo quali sono le migliori applicazioni per trasformare lo smartphone in baby monitor.

App per trasformare iPhone o iPad in baby monitor

Una delle migliori applicazioni per iOS e iPadOS per trasformare iPhone o iPad in baby monitor è senza dubbio "Luna - Baby Monitor 3G & WiFi". Molto utile per i genitori che vogliono tenere d'occhio il proprio bambino quando non sono nella stessa stanza.

Con questa app, è possibile utilizzare il proprio smartphone o tablet per monitorare il bambino in tempo reale, sfruttando una connessione 3G, LTE o WiFi.

Offre una visione nitida e audio di alta qualità, consentendo ai genitori di sentire ogni suono emesso dal bambino. Inoltre, include funzionalità come l'allarme di movimento e la possibilità di parlare al bambino attraverso l'audio bidirezionale.

Nel complesso, Luna - Baby Monitor 3G & WiFi è un'ottima scelta per i genitori che cercano un modo semplice ed efficiente per tenere d'occhio il proprio bambino.

babyPer funzionare richiede un iPhone 5 o successivi o un iPad 2/iPad mini o successivi ed è possibile usarla in versione gratuita con qualche limitazione o in versione premium a pagamento. 

App per trasformare un dispositivo Android in baby monitor

L'alternativa per chi possiede uno smartphone o un tablet Android è "BabyCam - Baby monitor". Grazie alla quale si potrà monitorare il bambino con tanto di avvisi di movimento. Tra le altre opzioni è prevista la possibilità di comunicare con il bimbo e riprodurre una ninna nanna all'occorrenza. 

Per funzionare necessita che i dispositivi utilizzati siano connessi alla stessa rete WiFi o tramite WiFi Direct.

L'applicazione è disponibile sul Play Store in versione gratuita o priva di pubblicità a fronte di un pagamento di 3 Euro.

Usare Skype per monitorare gratuitamente il bambino

Se le applicazioni citate non dovessero soddisfarti, un buon espediente potrebbe essere quello di utilizzare un programma per le videochiamate come Skype per monitorare il bambino. Naturalmente, saranno sempre necessari 2 dispositivi con 2 account Skype diversi.

Sarà sufficiente posizionare uno degli smartphone nella cameretta del bimbo ed effettuare una videochiamata Skype tra i due dispositivi… Tutto qui!

Il vantaggio di questa soluzione è quello di essere totalmente gratuita, tuttavia non saranno disponibili alcune opzioni utili presenti nelle applicazioni dedicate, tra cui le notifiche di movimento.

È sicuro usare lo smartphone come baby monitor?

In linea di massima, usare lo smartphone come baby monitor è sicuro, tuttavia qualche avvertenza è d'obbligo considerato l'argomento delicato. A tal proposito, ti consiglio di posizionare lo smartphone da usare per il monitoraggio in una base stabile fuori dalla portata del bambino. In tal modo, oltre ad evitare che possa tirarlo a sé, sarà lontano dalle radiofrequenze emesse dai dispositivi wi-fi... Anche se non ci sono evidenze scientifiche di possibili danni alla salute, meglio stare al sicuro!

Usare WhatsApp senza SIM e numero telefonico
Recensione OneOdio A10 Focus: cuffie bluetooth con...

Forse potrebbero interessarti anche questi articoli