Addio al contante: la carta dei pagamenti elettronici

hero-product-ITA

Ci incamminiamo verso un mondo dove non ci saranno più i soldi nella loro tradizionale forma cartacea, o per lo meno verranno usati molto poco.

Con i progressi dell'informatica e l'elettronica, oggi effettuare i pagamenti è molto semplice grazie ai sistemi di pagamento elettronici tra i quali c'è da menzionare i seguenti: i sistemi di pagamento tramite carta di credito in cui la transazione avviene trasmettendo il numero della carta al commerciante, utilizzando algoritmi crittografici per gestire riservatezza, integrità e non rifiuto alla transazione; poi ci sono gli assegni elettronici, dove il cliente stipula una convenzione con l'istituto emittente nel quale viene prodotto un assegno sottoscritto con firma digitale, che può così essere presentato alla banca per l'incasso; un'altra novità è il "portafoglio elettronico", si tratta di una carta prepagata e ricaricabile, dalla quale viene sottratta di volta in volta la somma spesa per effettuare una transazione; c'è anche la cosi chiamata e-cash, una moneta elettronica in senso stretto che funziona per mezzo di un sistema tramite il quale una società emette crediti spendibili in rete, dietro pagamento della somma equivalente da parte dell'acquirente, tale sistema presenta il vantaggio di garantire l'anonimato dei compratori e di consentire anche transazioni di modesto valore.

Ma anche nella vita di tutti i giorni per fare acquisti normali come ad esempio la benzina dell'auto è arrivata la carta carburante una grande alleata nel velocizzare e automatizzare il processo di rendicontazione e di pagamento delle spese di carburante durante i viaggi di lavoro. Questa carta permette di avere tutte le fatture in un unico estratto conto. Pensate allora i vantaggi che il servizio offerto dalle carte carburante porta alle aziende.

Più un'azienda è grande, più numerosi sono dipendenti e impiegati, più sono elevati i costi che derivano dall'amministrazione e dalla rendicontazione. Servono infatti un numero di ore e di personale maggiore per poter tenere traccia delle spese fatte e per raccogliere le fatture in modo da detrarre l'Iva con processi lunghi e costosi.

La carta carburante appartiene alla categoria di prodotti che utilizzano le nuove tecnologie per rendere il processo di pagamento veramente semplice ed efficiente e permettono anche di tenere sotto controllo le spese dei dipendenti e la posizione dei mezzi della flotta, consentendo di verificare istantaneamente l'ammontare speso per il rifornimento di ciascun mezzo da parte di ciascun impiegato dotato di una carta carburante.

Dal 2019 è diventato obbligatorio usare un mezzo elettronico di pagamento ed emettere fattura fiscale. Cosí con l'entrata in vigore dell'obbligo di emettere fattura elettronica per i pagamenti di carburante, per ogni azienda si aprono due possibili scenari: integrare al meglio la novità tecnologica, avvantaggiandosi rispetto alla competizione che non rimane al passo con i tempi, oppure fare parte di questa seconda categoria e subirne le conseguenze. Inoltre per le aziende, dal momento che non è più possibile per i dipendenti compilare la scheda carburante,le carte carburante sono diventate una vera e propria necessità. Richiedere l'estratto conto ad ogni dipendente, oltre a creare problemi relativi alla privacy, risulterebbe incredibilmente oneroso.

La carta carburante risponde proprio a questo cambiamento normativo, infatti è uno strumento di pagamento elettronico, nello specifico una carta di credito prepagata e ricaricabile, con diversi (ma solitamente bassi) costi di gestione e di ricarica, che garantisce, tra le altre cose, un maggior controllo dell'azienda sulle spese relative al carburante; permette anche di diminuire il rischio che avvenga qualche errore in fase di rendicontazione e quello di controlli e di contestazione da parte dell'Agenzia dell'Entrate.

C'è una terza categoria di vantaggi per le aziende risultanti dall'adozione delle carte carburante: maggiore possibilità di monitorare e registrare le spese di ogni veicolo della flotta e di ogni dipendente, con eventualmente la possibilità, usando alcune carte carburante, di attribuire ad ogni carta un tetto mensile, settimanale o giornaliero.

Tra le carte prepagate c'è a disposizione la carta prepagata Soldo, una carta prepagata aziendale che si presenta con un'interfaccia di amministrazione molto intuitiva e avanzata che offre una contabilizzazione semplificata portando alla azienda un resoconto dal valore fiscale, personalizzabile su richiesta e che può riassumere tutte le fatture emesse dai benzinai relative ai dipendenti che possono spendere soldi per conto dell'azienda con le loro carte Mastercard Soldo, usando l'app per controllare le spese. Ciò permette di mantenere facilmente il controllo dei flussi della cassa con il pannello di amministrazione di Soldo, andando a impostare anche dei limiti sul budget per tutti, così da rispettare livelli di necessità; offre una gestione semplificata dei veicoli con la quale si può attribuire ogni carta ad una targa, verificare in tempo reale le spese collegate al veicolo o al dipendente o alla carta, dati che vengono nel report periodico che Soldo invia all'azienda. E' un modo facile e comodo per favorire la contabilità generale dell'azienda.

Le Carte Soldo sono accettate in tutto il mondo e nascono proprio per trovare un modo semplice ed efficace di gestione dei flussi di denaro d'impresa.

Risolvere l’errore PLTO Infinity TV
Recensione Chuwi HeroBook: il notebook super econo...
 

Ricevi i nostri articoli via mail

Please enable the javascript to submit this form